La banca centrale mondiale

Lutero diceva che il denaro è lo sterco del diavolo e le banche non sono altro che la sua sporca rete fognaria.
Carl William Brown

Il denaro, insieme alla paura, è la maggior arma di controllo dell’umanità. Se seguite le vicende delle stirpi rettiliane nel corso della storia troverete una serie di temi ricorrenti: sacrifici umani e rituali di sangue, guerre e conflitti, e il sistema che prevede che alla gente si presti del “denaro” che non esiste, sul quale vengono imposti degli interessi. Quando andate in una banca e sottoscrivete un “prestito”, non viene stampata una sola banconota nuova, non viene coniata una sola nuova moneta, né viene spostato di un millimetro un solo grammo di metallo prezioso. Viene solo digitata sul vostro conto corrente la somma che avete deciso di prendere in “prestito”. Così si crea, cioè, denaro dal nulla, un’operazione che non prevede alcun costo. Ma da quel momento voi cominciate a pagare gli interessi su quel denaro che non e mai esistito e mai esisterà. Questo sistema viene chiamato “credito”. La stessa forza, gli Illuminati, che ha creato il sistema bancario e controlla tutte le banche, ha creato anche i vari sistemi politici e controlla tutti i maggiori governi. Chi ha consentito a questi governi di promulgare leggi bancarie che consentano alle loro banche di prestare almeno, e dico almeno, dieci volte tanto la somma che hanno in deposito. In realtà si tratta di una cifra di gran lunga superiore. Ogni volta che depositate in banca una sterlina o un dollaro, date alla banca la possibilità di prestare dicei sterline o dollari che non possiede. Questo sistema del cosidetto “denaro a corso forzoso” e “prestito della riserva proporzionale” implica che e anche le banche possono creare denaro dal nulla, ogni qualvolta vogliano. La marea di debiti con cui le persone, le aziende e i governi lottano costantemente si basa ugualmente su “denaro” che non esiste. Debiti personali, debiti nazionali, debiti del “Terzo Mondo” – ogni tipo di debito. Nessuno di essi esiste veramente, se non sotto forma di cifre sullo schermo di un computer. Pensate alle sofferenze, alla miseria e alla morte che questi debiti schiaccianti causano ogni giorno, pur non essendo altro che cifre scritte su un computer da un impiegato di banca. Niente altro. Vi immaginate come cambierebbe il mondo se venisse creato denaro senza interessi? Vi dicono che è impossibile farlo perché questo è ciò che vogliono farvi credere. Ma si può eccome. Sia il presidente Kennedy, che il presidente Lincoln iniziarono ad emettere denaro privo di interessi. E cos’altro hanno in comune questi due uomini?
I governi potrebbero creare il loro denaro privo di interessi ed eliminare all’istante la necessità di pagare somme esorbitanti di interessi alle banche private. Non è forse una cosa sensata? Allora perché nessun governo o grande partito di opposizione ha mai avanzato questa proposta? Risposta: (a) gli Illuminati che controllano le banche controllano anche i governi e i vertici dei maggiori partiti politici, e (b) la maggior parte dei politici che occupano i livelli inferiori di questi partiti sono completamente all’oscuro del sistema finanziario. Persino a fior di “economisti” ho dovuto spiegare come viene creato il denaro. Non vi sto prendendo in giro. In Inghilterra, qualche anno fa, ho conosciuto un ex direttore di banca che mi ha confessato di aver capito solo qualche mese prima di andare in pensione che tutto il denaro che aveva prestato per conto della banca nel corso della sua carriera era solo un’illusione. In realtà. quel denaro non era mai esistito. Negli Stati Uniti miliardi di dollari di debito governativo, pagati col sudore e la fatica della gente, devono essere “risarciti” alla banca centrale statunitense, la Riserva Federale. Essa venne fondata nel 1913 da agenti dei Rothschild, dei Rockefeller e dalla famiglia di banchieri J. P. Morgan (vedi …e la verità vi renderà liberi) e, da allora, il governo statunitense ha preso in prestito i suoi “soldi” dalla “Fed”. L’attuale capo della Riserva Federale è un satanista degli Illuminati di nome Alan Greenspan (Bil, TC, CFR), che successe a Paul A. Volker (Bil, TC, CFR). Avete capito l’antifona. Greenspan partecipa ai riti del Bosco Boemo e, secondo Philip Eugene de Rothschild, occupa una posizione di rilievo all’interno della gerarchia rituale degli Illuminati. La Riserva Federale stabilisce i tassi di interesse negli Stati Uniti, un fatto che ha un effetto determinante sull’economia mondiale a causa dell’interdipendenza che gli Illuminati hanno creato all’interno del loro sistema. Il controllo centralizzato diviene assai più facile da realizzare se si hanno a disposizione i centri chiave del potere grazie ai quali si possono prendere decisioni che hanno un effetto globale e uomini di facciata come Greenspan fanno in modo che tanto potere venga concentrato nelle mani di un solo individuo. Vale la pena notare che il primo cambiamento politico attuato in Gran Bretagna dal governo di Tony Blair (Bil) fu l’annuncio da parte del suo Cancelliere dello Scacchiere, Gordon Brown (Bil), che i tassi di interesse non sarebbero più stati stabiliti dal governo eletto, ma dalla Banca d’Inghilterra controllata dai Rothschild e gestita dal suo governatore. Eddie George (Bil).
Gli Americani credono che poiché la loro banca centrale si chiama Riserva Federale, essa faccia parte del governo federale. In realtà non è così. La Riserva Federale non è né federale, né detiene alcuna riserva. È un cartello di banche private controllate dall’Europa, cioè dai Rothschild e dagli Illuminati. Non revisiona i conti dal 1913, eppure rappresenta la fonte del debito nazionale degli Stati Uniti. Ecco come funziona. Quando il governo vuole prendere in prestito dei soldi, emette “un’obbligazione dello stato” o “pagherò cambiario” alla banca, mettiamo per un miliardo di dollari. La banca allora stampa un miliardo di dollari o semplicemente li crea su uno schermo e questo per la “Riserva Federale” non comporta alcun costo visto che la spesa irrilevante di qualche migliaia di dollari viene coperta da una somma molto più alta di “denaro” nato dal nulla. Da quel momento il contribuente statunitense inizia a pagare a quella banca privata, che è la Riserva Federale, gli interessi imposti su un miliardo di dollari. Inoltre, il “pagherò cambiario” del governo, ora nelle mani della Riserva Federale, viene valutato come un patrimonio della banca che ora può pertanto prestare una somma pari a dieci volte questo “valore” (in questo caso dieci miliardi di dollari) e imporre interessi anche su di essa. Ciò accade in ogni paese del mondo! Quando entrate in una banca e sottoscrivete un prestito con garanzia pignoratizia, ecco che la stessa truffa si ripropone. La vostra casa, la vostra terra o la vostra azienda vengono valutati come un bene della banca che può così prestare ad altri clienti una cifra pari a dieci volte il valore di quei beni. Quando prendete un prestito, in realtà prendete in prestito i vostri stessi beni e pagate una certa cifra alla   banca per questo privilegio. Inoltre, le banche dispongono di sistemi noti come “imprese bancarie”, che consentono loro di disporre di un potenziale infinito di “capitale” da destinare al prestito. Se poi, nonostante queste ridicole leggi bancarie. una banca non dispone di sufficiente deposito per effettuare un certo prestito, essa “prende in prestito” del denaro da un’altra fonte. Quella fonte deve solo depositare il proprio denaro presso la banca per un breve periodo – un mese, o anche qualche giorno – e durante quel periodo la banca può legalmente concedere un prestito pari a dieci volte la somma che quella fonte esterna ha depositato presso di essa. Una volta stipulato il prestito, la fonte si vede restituire il proprio denaro maggiorato dagli interessi che vanno a ricompensare il suo disturbo. La fame e la povertà del mondo non sono fenomeni naturali. Sono invece volutamente architettati attraverso il sistema del “denaro” e del debito creato dagli Illuminati. Le banche centrali sono parte di una rete, di cui fanno parte anche le compagnie petrolifere, e tutte sono controllate dalle famiglie degli Illuminati. La Banca dei Regolamenti Internazionali di Basilea, in Svizzera, e la Commissione bancaria internazionale, sono gli organismi che coordinano le politiche delle varie banche centrali apparentemente slegate tra loro. Vedi …e la verità vi renderà liberi e Il segreto più nascosto per avere più dettagli e informazioni su ciò che viene esposto in questo capitolo.
L’opinione pubblica non sospetta minimamente la vera provenienza del denaro. Essa ha solo una vaga idea del fatto che il “governo” lo stampi o qualcosa del genere. In realtà, tutto il “denaro” del mondo, a parte una piccola frazione, viene messo in circolazione dalle banche che emettono un prestito o “credito”. Perciò, sin dall’inizio, il “denaro” nasce come debito poiché esso viene messo in circolazione dalla banca che emette un prestito o “credito”. In questo modo, le banche (in definitiva controllate dalle stesse persone) detengono pieno controllo sulla quantità di “denaro” in circolazione. E il denaro in circolazione determina i periodi di boom o di recessione economica. La causa di tali recessioni non è la gente che improvvisamente decide di non voler lavorare, comprare cose o avere una casa. La vera causa è la mancanza di sufficienti unità di scambio (“denaro”) in circolazione in grado di generare l’attività economica che crea la necessaria occupazione e il necessario reddito. Ma chi controlla quanto “denaro” è in circolazione? Le banche degli Illuminati. Ciò che segue è una sintesi di come funziona il “ciclo economico” ormai in vigore da secoli.
Dapprima vengono concessi molti prestiti a basso interesse per incoraggiare le persone a ricorrere al prestito. Ciò aumenta vertiginosamente la quantità di denaro in circolazione e, di conseguenza, di denaro destinato alle spese della popolazione. Questo stimola un aumento della domanda e dell’offerta di prodotti e incrementa l’occupazione. Ecco allora che si ha un “boom”. È interessante il fatto che le persone tendono a contrarre molti più debiti durante i periodi di boom poiché sono talmente fiduciose dal punto di vista finanziario che prendono in prestito più soldi per comprare un’auto più grande, una casa più grande e per fare vacanze migliori. Le industrie prendono in prestito più soldi dalle banche per comprare nuovi macchinari che soddisfino l’accresciuta “domanda”. I mercati azionari esplodono e la gente investe sempre più dei suoi soldi in questo casinò globale, anche se ciò vuol dire contrarre nuovi prestiti. Poi, quando questo “boom” è al culmine, perché la mossa sia il più efficace possibile, le banche, sotto un coordinamento centrale, cominciano a ritirare il denaro dalla circolazione. Gonfiano i tassi di interesse attraverso la loro Riserva Federale, la Banca d’Inghilterra e altre banche centrali. Improvvisamente un sacco di denaro che prima circolava e che veniva usato per comprare i prodotti, viene ritirato per pagare alle banche alti tassi d’interesse, e le banche cambiano improvvisamente politica e concedono sempre meno prestiti. In seguito, aumenta il “denaro” che viene ritirato dalla circolazione rispetto a quello che è in circolazione e non circola abbastanza denaro per acquistare ciò che prima veniva acquistato. Privi della speranza di trovare un lavoro, i disoccupati perdono le loro case, le loro famiglie soffrono la fame e le aziende vanno in fallimento. Tutte queste case e queste aziende erano state comprate con “prestiti” di “denaro” nato dal nulla, messo a disposizione dalle banche. Chi ha contratto il prestito ha concesso alle banche il diritto di rilevare quelle aziende e quelle case nel caso di un mancato risarcimento del proprio debito. La recessione, creata dalle banche, ora concede alle banche il diritto di confiscare tutta la vera ricchezza – le case, la terra, le aziende e i beni – per non aver prestato niente altro che cifre su uno schermo. In breve, nel corso della prima fase, le banche concedono un sacco di prestiti e poi ritirano così tanto denaro dalla circolazione che non ne rimane a sufficienza per pagare i debiti. Ciò permette loro di derubare legalmente la popolazione delle proprie ricchezze Questo è ciò che, durante i telegiornali, “corrispondenti economici” elegantemente vestiti e per lo più ignoranti chiamano “il ciclo naturale dell’economia”. Non vi è nulla di naturale in tutto questo. L’intera faccenda è una truffa. Nel corso della prima fase, del “boom”, viene calata la lenza, che viene poi ritirata durante la seconda fase, quella della “depressione”. Questo ciclo di manipolazione viene attuato da centinaia, persino migliaia, di anni, fin dai tempi delle operazioni bancarie dei Cavalieri Templari e di Babilonia. Attraverso questo ciclo sono state depredate le ricchezze del mondo, che sono poi finite nelle mani di una ristretta minoranza, dove rimangono tutt’oggi.
Ora gli Illuminati stanno progettando di completare il loro controllo finanziario sul genere umano attraverso la creazione di una banca centrale mondiale e di una valuta elettronica globale. Questa banca prenderebbe tutte le più importanti decisioni finanziarie che interessano ogni paese. La valuta metterebbe poi fine alla moneta e a tutte le varie valute. Mentre scrivevo questo libro, un giornale britannico che si chiama Metro riportò il 20 dicembre 2000 che Singapore avrebbe eliminato la moneta entro il 2008. In un articolo intitolato “L’inizio della fine per la moneta”, il giornale rivelava che Singapore (un “paese” controllato dagli Illuminati britannici) stava introducendo gradualmente la “valuta elettronica” e che avrebbe fatto di tutto per diffonderla. Le transazioni finanziarie, continuava l’articolo, si sarebbero fatte usando denaro depositato nei chip di un computer, e la moneta sarebbe diventata solo un ricordo, mentre il denaro sarebbe circolato solo per via elettronica attraverso impulsi digitali trasmessi da telefoni cellulari, computer palmari e persino orologi. Si tratta della fase immediatamente precedente all’ introduzione di microchip nell’organismo umano. Secondo il progetto di Singapore, i consumatori saranno in grado di puntare un telefono cellulare verso un articolo per registrarne il prezzo. Il telefono controllerebbe poi il saldo del conto del consumatore e ne scalerebbe la cifra pari al prezzo dell’articolo che si vuole acquistare. II governo di Singapore ha detto che questo farebbe risparmiare un piccolo capitale per quel che riguarda i costi di lavoro, sicurezza e trasporto, che normalmente si devono sostenere per la produzione e la circolazione di banconote e monete. Low Siang Kok, direttore della valuta presso la Commissione di Direttori della Valuta, ha detto: “Le banconote e le monete saranno un lontano ricordo. È inutile cercare di fermare la tecnologia. Se volete dare ai vostri figli la paghetta, gliela darete tramite il telefono. La potranno usare per i biglietti dell’autobus, nella mensa della scuola. o per qualsiasi altra cosa”. Poi ha elencato tutti i vantaggi di una società priva di moneta, che io ho previsto molto tempo fa che sarebbero stati pubblicizzati tra la popolazione: maggiore sicurezza rispetto alla moneta e alle carte di credito ecc. ecc.
Mayer Amschel Rothschild, fondatore della dinastia dei banchieri Rothschild, ha detto: “Datemi il controllo sulla moneta di una nazione e me ne frego di chi fa le leggi”. Questa frase è stata anche attribuita a un altro Rothschild. Meno valute ci sono, maggiore è il controllo che si può esercitare sul sistema finanziario. Ecco perché l’euro è stato introdotto all’interno dell’Unione Europea e anche sul Canada vengono esercitate pressioni sempre più forti affinché adotti il dollaro statunitense. Si tratti di piccoli passi verso la valuta mondiale. Grazie all’euro, per esempio, un gruppo di banchieri che nessuno ha eletto della Banca centrale europea di Francoforte, (dove nacque la dinastia di banchieri dei Rothschild) esercita il controllo sui tassi di interesse e la politica finanziaria dell’intera Europa….

David Icke  (Figli di Matrix  Macroedizioni)

From  Wetblanket Website

linedividerPoteri di Carta. Il finto denaro.
La Mente che Domina le Masse.
Piramidi all’interno di Piramidi. Gli Illuminati.
Nati per la Prigione!
Un Popolo di Pecore!
Il Fascismo Psicologico.
La banca centrale mondiale.

(Visited 1 times, 1 visits today)

About Carl William Brown

I'm Carl William Brown a holistic teacher, webmaster, trader, and a writer of aphorisms and essays. I have written more than 9,000 original quotations and at present I'm working at my only novel, Fort Attack, which is also a wide and open blog project. I have done a lot of other things as well, both in business, educational, sport and social fields and in 1997 I founded the Daimon Club Organization to promote literature, culture and creativity.
Tagged , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.