Alla velocità della Fibra… Quarto episodio!

Call center room Italy service!

Call center room Italy service!

Breve sinopsi dell’origine della vicenda: il giorno 28 settembre 2016 ho un guasto alla linea voce, per cui l’adsl mi funziona, ma il telefono chiaramente no, segnalo quindi il guasto al 187 e il giorno seguente decido di ordinare Tutto Fibra Tim …!

A cosa sto pensando? A quegli esseri immondi e schifosi, fognosi e merdosi che invece di annegare nei liquami di scarto delle nostre società, le incasinano sempre di più, occupandosi di telefonia, naturalmente alla velocita’ della fibra … di merda!
Carl William Brown

Certe aziende di telecomunicazioni dovrebbero occuparsi della rete fognaria, invece che di telefonia, forse farebbero una figura migliore!
Carl William Brown

Cito a questo proposito un commento di un mio lettore: “la rete fognaria è una cosa molto seria. non certo all’altezza di gestori di altre “reti” (per pesci?)”. In italia tutti bravi a controllare le cose che non vanno, così alla fine, invece di risolvere i problemi, non funziona più un cazzo!
Carl William Brown

Visto la reputazione di cui gode sul suolo nazionale, oserei dire che la telecom più che un’azienda, è un vero e proprio monumento a tutti i figli di puttana di stirpe italica!
Carl William Brown

Dopo circa 24 giorni che sono senza linea voce è chiaro che sto anche meditando di fare un reclamo attraverso un’associazione di consumatori. Mi ricordo la vicenda di un mio collega che era ricorso a questa via in quanto non riusciva a cambiare gestore telefonico e quindi era passato ai fatti. Dopo sette, otto mesi di attesa alla fine era riuscito a ricevere un rimborso da entrambe le compagnie coinvolte nella vicenda e perciò mi sono detto, forse vale la pena che anch’io segua questa strada.

Memore anche del fatto che ai clienti dei gestori telefonici, lo ha stabilito il giudice, è infatti consentito presentare reclami con ogni mezzo, anche chiamando telefonicamente il servizio clienti: è onere del gestore, infatti, garantire la tracciabilità di tali reclami e garantire una rapida risoluzione dei problemi, faccio quindi una visitina al sito di questa associazione dei consumatori e, meraviglia delle meraviglie, cosa scopro mai, ecco le ultime news: “Carissimi Utenti, Vi comunichiamo che la nostra linea fissa ha subìto momentaneamente delle interruzioni, pertanto non è al momento raggiungibile. Si fa inoltre presente che il numero mobile, invece, è stato volontariamente cessato. Dunque, in attesa del ripristino delle nostre linee di rete fissa, invitiamo Voi tutti a contattarci per mezzo email. Scusandoci per il temporaneo disagio, come sempre restiamo a Vostra disposizione.” Dopo queste tragiche informazioni, penso che sia evidentemente un’epidemia che causa tutti questi problemi e scelgo quindi di lasciar perdere l’opzione di un eventuale reclamo.

In fondo, mi dico, io non voglio cambiare gestore, devo solo avere un po’ di pazienza e forse tutto si risolverà per il meglio. Il giorno 20 ottobre chiamo nuovamente il 187 e ribadisco che sono senza linea voce ormai quasi da un mese, la gentile operatrice in modo molto rapido mi conferma di aver aperto un reclamo e che verrò quindi richiamato entro 48 ore. Benissimo, sono sempre più veloci, penso io. Lascio passare il fine settimana e al lunedì 24, visto che nessuno mi ha poi contattato, prendo il mio cellulare e richiamo per l’ennesima volta il 187. Questa volta l’operatore è più lento, mi fa attendere un bel po’, alla fine mi dice di aver aperto un reclamo e mi assicura che la mia sofferenza sta quasi per finire, vedrà che la richiameranno e tra qualche giorno sarà tutto apposto. Benissimo, rispondo io, e rincuorato mi metto nervosamente in attesa della fatidica chiamata.

Il giorno 26 ottobre finalmente ricevo una chiamata dalla Tim da Reggio nell’Emilia, spiego nuovamente tutta la trafila e l’operatrice mi fornisce il numero per chiamare l’assistenza tecnica delle linee in fibra, il famoso 1949, mi assicura comunque che loro nel frattempo continueranno a monitorare il tutto. Benissimo, siamo proprio in una botte di ferro, come si suol dire, tanto per cambiare materiale una volta ogni tanto! A questo punto non mi resta altro da fare che chiamare questo nuovo numero, e così dopo aver ancora spiegato tutta la vicenda all’operatrice di turno, mi sento dire che in primo luogo dovranno sistemare la mia vecchia linea e successivamente io dovrò chiamare il numero verde dedicato e attivare la nuova linea Tutto Fibra di Tim, comunque mi rassicura, pensiamo a tutto noi, benissimo rispondo, attendo con fiducia, anche perché non vorrei chiaramente passare il resto della mia vita a dover chiamare i vari numeri dell’assistenza della compagnia dei telefoni più famosa d’Italia.
Finalmente il giorno 27 ottobre, verso mezzogiorno, quindi ben 30 giorni dopo la mia prima segnalazione, che, per magia, era stata chiusa il giorno seguente, guardo il portatile della mia linea fissa e scopro che sì, c’è la linea, lo provo immediatamente, e incredulo realizzo che funziona, così dopo aver informato i parenti più stretti della lieta novella mi appresto a chiamare subito il numero verde per attivare la Fibra, e così, dopo solo un paio di minuti, finalmente dovrei essere apposto, ora non mi resta che attendere i fatidici 4 giorni lavorativi, e naturalmente il weekend, per scoprire se finalmente riuscirò anch’io a navigare alla famosa velocità della fibra … di merda, e magari a fare anche qualche chiamata voce tramite voip!

Ad oggi 6 novembre 2016, quindi ben oltre i 4 giorni lavorativi garantiti per l’attivazione della fatidica Fibra sto ancora aspettando il nuovo servizio, tuttavia in compenso ho ricevuto un’email da Fiumicino, dalla Tim, che gentilmente mi informa che dopo aver fatto le dovute verifiche in seguito al mio reclamo, per il non funzionamento della linea telefonica per circa un mese, e quindi per il relativo ritardo nella riparazione del guasto, è emerso che il tutto dipende da eventi non imputabili a Tim, per cui nulla è dovuto a titolo di indennizzo in conformità a quanto previsto dalle Condizioni Generali di Abbonamento. L’azienda resta comunque, come al solito, a mia completa disposizione, per ogni eventuale esigenza. Quindi, riassumendo, se il vostro telefono non funziona per un mese, non è colpa del vostro gestore e fornitore di servizi, ma è colpa del caso, del fato, del caos, della madonna, o di qualche altro porco accidente, ma, chiaramente, non dell’azienda con cui avete un regolare abbonamento!

P.S. Da aggiungere anche, per finire in bellezza, che ad uno dei miei post su Twitter aveva risposto la Tim Official in questo modo: “@daimonclub ciao, segnala la zona a Sara e effettuerà dei controlli, buona giornata.” Ma a parte questo ultimo dettaglio relativo all’assistenza, devo dire che sono veramente contento e felice perché la mitica voce del vecchio Funari sulla mia segreteria telefonica ha ripreso a rispondere alla grande a tutti quegli strani tizi che almeno due o tre volte al giorno chiamano per proporre o vendere prodotti e servizi vari, evidentemente anche dopo un mese di inattività della mia linea voce, devo dire con estremo giubilo che il mio numero fisso di casa, tutti i rompicoglioni che usano questo strumento per la loro attività, non l’hanno dimenticato! Je la famo, daje! Last but not least, devo ancora aggiungere che a mio modesto parere tutti i guasti alle varie reti sono una vera manna dal cielo per le compagnie telefoniche, in quanto in un modo o nell’altro ci guadagnano sempre, io infatti in questo mese passato senza telefono fisso ho dovuto usare il cellulare e se non avessi avuto un contratto molto economico con la Wind avrei di certo speso una bella cifra! In fondo è vero che a pensar male si fa peccato, ma molto spesso ci si azzecca pure!

Telefono-fisso-managers-e-customer-care-allitaliana/ Introduzione ai vari episodi
Alla-velocita-della-fibra-in-italia/ Primo Episodio
Alla-velocita-della-fibra-secondo-episodio/ Secondo Episodio
Disavventure-telefoniche-in-italia/ Terzo Episodio
Alla-velocita-della-fibra-quarto-episodio/ Quarto Episodio
Alla-velocita-della-fibra-quinto-e-speriamo-ultimo-episodio/ Quinto Episodio

 

Salva

(Visited 29 times, 1 visits today)

About Carl William Brown

I'm Carl William Brown a holistic teacher, webmaster, trader, and a writer of aphorisms and essays. I have written more than 9,000 original quotations and at present I'm working at my only novel, Fort Attack, which is also a wide and open blog project. I have done a lot of other things as well, both in business, educational, sport and social fields and in 1997 I founded the Daimon Club Organization to promote literature, culture and creativity.
Tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.